info@scarabeolab.it

‘Resto al sud’ cambia ancora

‘Resto al sud’ cambia ancora

‘Resto al sud’ l’incentivo di Invitalia che ha finanziato più di 10.000 iniziative imprenditoriali e ha concesso più di 400 milioni di euro, cambia ancora una volta pelle. Infatti grazie all’articolo 13 della Legge 9 novembre 2021, n. 156 (legge di conversione con modificazioni del Decreto-legge 10 settembre 2021, n. 121), lo stesso viene ampliato alla categoria delle attività commerciali finora escluse e, geograficamente, alle isole minori del nord d’Italia… Tanto che viene da chiedersi se ha più senso chiamarlo ‘Resto al sud’!!!

Riassumiamo quindi le caratteristiche complessive dell’incentivo per orientarci e definire tutte le novità:

  • A chi è rivolto:

Gli under 56 che sono residenti nelle aree geografiche indicate dall’incentivo oppure vi trasferiscono la residenza entro 60gg dall’esito positivo dell’istruttoria; non sono già titolari di altre attività di impresa in esercizio alla data del 21/06/2017; non hanno un lavoro a tempo indeterminato e si impegnano a non averlo per tutta la durata del finanziamento. Possono altresì richiedere l’incentivo le imprese costituite dopo il 21/06/2017 e le imprese costituende; i liberi professionisti che non risultano titolari di partita IVA nei 12 mesi antecedenti la presentazione della domanda per lo svolgimento di un’attività analogo a quella proposta.

Area geografica:

Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia; aree del cratere sismico del Centro Italia (Lazio, Marche, Umbria); isole minori marine, lagunari e lacustri del Centro-Nord (elenco consultabile a questo link).

  • Attività finanziabili:

attività produttive nei settori industria, artigianato, trasformazione dei prodotti agricoli, pesca e acquacoltura; fornitura di servizi alle imprese e alle persone; turismo; commercio; attività libero professionali (sia in forma individuale che societaria).

  • Spese ammissibili:

ristrutturazione o manutenzione straordinaria di beni immobili (massimo 30% del programma di spesa); macchinari, impianti e attrezzature nuovi; programmi informatici e servizi per le tecnologie, l’informazione e la telecomunicazione; spese di gestione (materie prime, materiali di consumo, utenze, canoni di locazione, canoni di leasing, garanzie assicurative) – massimo 20% del programma di spesa. Non sono ammissibili le spese di progettazione e promozionali, le spese per le consulenze e per il personale dipendente.

Cosa possiamo fare per i vostri progetti?

scarabeolab ha seguito e portato a finanziamento diverse candidature a valere su ‘resto al sud’ e può offrire la propria consulenza e collaborazione nella ottimizzazione della vostra idea imprenditoriale, nella predisposizione della documentazione e tanto alto. Contattaci per uno screening gratuito: info@scarabeolab.it

2021-11-23T17:42:43+01:00 23 Novembre 2021|News|

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Cookie policy Ok