info@scarabeolab.it

Coronavirus, attività produttive: differite dalla Regione le scadenze del Po Fesr per le imprese siciliane

Coronavirus, attività produttive: differite dalla Regione le scadenze del Po Fesr per le imprese siciliane

Novità sul fronte della realizzazione dei progetti del PO-FESR Sicilia 2014-2020 gestiti dal Dipartimento delle Attività Produttive; è stato infatti dato il via libera dalla Giunta regionale al differimento dei termini di scadenza per la realizzazione, rendicontazione e monitoraggio dei progetti finanziati con i fondi Ue, nell’ambito degli Obiettivi tematici 1 “Ricerca e Innovazione” e 3 “Competitività PMI”del Po Fesr Sicilia 2014/2020. Il provvedimento, scaturito dall’emergenza Coronavirus, è destinato alle imprese siciliane che hanno aderito ai bandi emanati dal Dipartimento delle Attività produttive per l’attuazione delle Azioni previste dai due obiettivi tematici del Programma operativo.

A seguito della decisione del governo regionale, vengono dunque sospesi fino al 31 luglio i termini di scadenza e viene, inoltre, prorogata la validità di tutti i certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti abilitativi.

“E’ chiaro – aggiunge Turano – che se la Commissione Europea dovesse fissare nuovi termini per la chiusura delle operazioni sul ciclo di programmazione 2014/2020 dei fondi europei, gli stessi verrebbero estesi a favore di tutti i beneficiari”.

Nei fatti, quindi, sono state messe in campo le seguenti disposizioni:

  • sospensione, dei termini ordinatori o perentori, propedeutici, endoprocedimentali, finali ed esecutivi, relativi allo svolgimento di procedimenti amministrativi su istanza di parte o d’ufficio, per la realizzazione, rendicontazione e monitoraggio dei progetti comunitari pendenti alla data del 23 febbraio 2020 o iniziati successivamente o tale dato e fino al 15 aprile 2020;
  • proroga di tutti i certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti abilitativi comunque denominati, in scadenza tra il 31 gennaio e il 15 aprile 2020, che conservano la loro validità fino al 15 giugno 2020;
  • proroga dei termini procedimentali di scadenza per la realizzazione, rendicontazione e monitoraggio dei progetti comunitari di cui agli Avvisi in corso sul P.O. PER 20.020, per gli Obiettivi Tematici 1 e 3, di competenza del Dipartimento regionale delle attività produttive fino alla data del 31 luglio 2020, fatta salva ed impregiudicata ogni attività nelle more espletata per la erogazione delle risorse in favore delle imprese.

Inoltre, sembrerebbe che la Giunta regionale stia lavorando anche a un pacchetto di misure, compatibili con gli orientamenti europei e nazionali, per convogliare risorse comunitarie non vincolate sui servizi sanitari e in altri settori, a cominciare dagli aiuti alle micro, piccole e medie imprese. L’obiettivo, vista l’emergenza coronavirus, è riuscire a mettere in campo risorse per aiutare le imprese a far fronte a carenze di liquidità, per risarcire le aziende dai danni determinati dalla prolungata chiusura e per garantire anche il posto di lavoro e il salario dei lavoratori colpiti.

2020-04-03T11:55:29+01:00 31 Marzo 2020|News|

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Cookie policy Ok