info@scarabeolab.it

Min. Lavoro e Politiche Sociali – Atto di indirizzo per l’utilizzo del Fondo per il Terzo Settore (D.M. 44/2020)

Min. Lavoro e Politiche Sociali – Atto di indirizzo per l’utilizzo del Fondo per il Terzo Settore (D.M. 44/2020)

Fondo per le attività degli enti del terzo settore

Il Codice del Terzo Settore introduce lo strumento del Fondo per il finanziamento di progetti e di attività di interesse generale nel Terzo settore, diretto a sostenere, anche attraverso le reti associative di cui all’articolo 41, lo svolgimento di attività di interesse generale attraverso il finanziamento di iniziative e progetti promossi da organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale e fondazioni comprese tra gli enti del Terzo settore.

Emerge  quindi la necessità di individuare per l’anno 2020 obiettivi generali, le aree prioritarie di intervento e le linee di attività finanziabili attraverso le risorse di cui all’articolo 72 disponibili sul Fondo. Come evidenzia l’Istat, infatti,  il settore non profit continua a espandersi con tassi di crescita medi annui superiori a quelli che si rilevano per le imprese orientate al mercato, in termini sia di numero di imprese sia di numero di dipendenti. Di conseguenza, aumenta la rilevanza delle istituzioni non profit rispetto al complesso del sistema produttivo italiano.

Le risorse finanziarie di cui al presente atto di indirizzo sono individuate come segue:
1) Fondo per il finanziamento di progetti e attività di interesse generale nel terzo settore: euro 34.000.000,00 (art. 72 del d.lgs. n. 117/2017);
2) Altre risorse finanziarie specificamente destinate al sostegno degli enti del Terzo settore: euro 16.960.000,00 (art. 73 del d.lgs. n. 117/2017).

Il totale ammontante a ammontanti complessivamente a € 50.960.000,00,verrà destinato a:

  • iniziative e progetti di rilevanza nazionale: euro 12.630.000,00;
  • iniziative e progetti di rilevanza locale: euro 28.000.000,00;
  • contributi per l’acquisto di autoambulanze, autoveicoli per attività sanitarie e beni strumentali: euro 7.750.000,00;
  • contributo annuo ai soggetti di cui all’articolo 1, comma 1, lettera a), della legge 19 novembre 1987, n. 476, ai sensi dell’articolo 75, comma 2, del d. lgs. n. 117 del 2017: euro 2.580.000,00.

In considerazione delle risorse disponibili, si rileva,da un lato, l’esigenza di promuovere e sostenere lo svolgimento di iniziative e progetti, in grado di garantire interventi coordinati e omogenei su una parte rilevante del territorio nazionale, dall’altro, la necessità di sostenere la capacità anche degli enti di dimensioni più ridotte, ma particolarmente radicati sui territori di riferimento, di operare in un contesto di prossimità, implementando le attività di interesse generale al fine di assicurare un soddisfacimento mirato dei bisogni emergenti locali.

Le iniziative e i progetti dovranno prevedere lo svolgimento di una o più delle attività di interesse generale ricomprese tra quelle di cui all’articolo 5 del Codice del Terzo settore e svolte in conformità alle norme particolari che ne disciplinano l’esercizio in coerenza con i rispettivi atti costitutivi e/o statuti. Tali iniziative e progetti dovranno quindi operare nell’ambito delle aree di intervento, così da concorrere al raggiungimento di uno o più degli obiettivi generali riportanti nel presente bando.

A chi è rivolto: associazioni-promozione-sociale, fondazioni, organizzazioni-volontariato
Tipologia di finanziamento: Iniziative di rilevanza nazionale: cofinanziamento all'80% (fino al 50% se il progetto è presentato da Fondazioni);
Scadenza: 31-12-2022

Se vuoi ulteriori informazioni su questo bando e/o vuoi ricevere gratuitamente il nostro bollettino mensile con altre possibilità di finanziamento, compila il modulo:

    Nome (obbligatorio)

    Email (obbligatorio)

    Oggetto

    Messaggio

    [recaptcha size:compact id:google-captcha]

    2021-01-15T11:37:07+01:00 13 Maggio 2020|

    Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Cookie policy Ok