info@scarabeolab.it

chiesa cattolica

Risultato della ricerca: 1 bando trovato

Caritas Italiana: invito a presentare microprogetti (MP) di sviluppo

Attraverso i MicroProgetti vengono incoraggiati e sostenuti percorsi di autosufficienza a livello di singoli e di comunità, nuove opportunità di sviluppo vengono rese possibili a tante persone apparentemente senza futuro. Impegno e risorse vengono dedicati allo sviluppo di microimprese familiari o comunitarie che, soprattutto in Africa, America Latina e Asia, coinvolgono annualmente decine di associazioni e gruppi locali appartenenti alle fasce più vulnerabili. La promozione umana e sociale delle popolazioni si realizza anche attraverso i MicroProgetti di sviluppo. Si tratta di piccoli interventi mirati, finalizzati a sostenere comunità - le più povere e meno aiutate - con opere di modico impegno economico, ma efficaci per favorire il loro graduale auto-sviluppo. Ciascun MicroProgetto è la risposta delle comunità italiane (singole persone, famiglie, comunità parrocchiali, comunità diocesane, associazioni, …) ad un preciso bisogno di comunità di altri Paesi. Nella logica dell’auto mutuo aiuto, vengono avviati e consolidati programmi di sviluppo agricolo, di artigianato, di trasformazione dei prodotti e prima commercializzazione, a favore di giovani disoccupati, ragazze madri e adolescenti a rischio di tratta, ragazzi di strada, vedove e anziani, detenuti o ex detenuti, persone diversamente abili. Grande attenzione viene rivolta a proposte legate alla tutela e alla salvaguardia dell’ambiente e di aree poste a rischio di cambiamenti climatici e, di conseguenza di conflitti interni. I MicroProgetti, infatti, intendono contribuire non solo a soddisfare i bisogni delle comunità locali, ma anche a creare un “microclima” di giustizia e di benessere per l’intera popolazione di un paese. La femminilizzazione della povertà resta un’attenzione trasversale prioritaria che ispira la realizzazione di tanti MicroProgetti, innescando interventi che mirano alla promozione della donna, a sviluppare pari opportunità di istruzione, salute, formazione professionale, al miglioramento delle condizioni del lavoro femminile nelle aree rurali, anche attraverso l’avvio di microimprese. Acqua, salute e lavoro sono aree tematiche prioritarie su cui si cerca di rispondere, con i MicroProgetti, ai numerosi bisogni espressi, attraverso le Chiese locali, le congregazioni religiose, i volontari, le associazioni della società civile. Soggetti promotori: La Chiesa locale attraverso tutte le sue espressioni caritative: parrocchie, gruppi, associazioni, missionari, comunità religiose. Altre organizzazioni e associazioni aventi l’approvazione formale del Vescovo locale per il MicroProgetto che intendono realizzare.

A chi è rivolto: associazioni, enti-ecclesiastici, gruppi-informali
Tipologia di finanziamento: Contributo in conto capitale a fondo perduto
Scadenza: 31-12-2022
Vuoi saperne di più?

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Cookie policy Ok